Feeds:
Articoli
Commenti

Un nuovo sito, la stessa passione

Cari lettori,

17.000 visite in meno di un anno non ce le aspettavamo proprio.

Un blog così ostico per i contenuti, decisamente poco mainstream e che fatica ad ammiccare al grande pubblico ha avuto un successo francamente insperato.

Mai avrei pensato che l’idea di un pomeriggio di noia, passato a sbuffare per la banalità dei siti internet e dei quotidiani sportivi che ripropongono sempre le stesse cose, sempre le stesse storie, sempre le stesse polemiche, sempre gli stessi scoop ed interviste “esclusive” senza mai approfondire alcunchè, potesse raccogliere un tale consenso di lettori.

La voglia di trovare quel qualcosa che non trovavo da nessuna parte ha partorito questo blog che si è rivelato per molti un piacevole diversivo di una vita sportivamente piatta, un’occasione per riscoprire fatti e personaggi sepolti nella memoria, la trasgressione di un ricordo che riaffiora, di quel calciatore che giocò 3 minuti in Serie A e chissà che fine ha fatto, di quella partita scivolata via in un trafiletto della rosea.

Da domani, venerdì 15 maggio, cambiamo indirizzo.

SportVintage.it sarà la nuova casa di un progetto che rimarrà immutato negli obiettivi e nella qualità dei contenuti, cercando sempre di soddisfare la curiosità e la passione sportiva del lettore che non si accontenta del gossip e delle polemiche da bar.

Inutile dirvi cosa troverete, lo sapete già. Piuttosto, voglio ringraziare tutte le persone che hanno avuto contatti più o meno ravvicinati con questo blog.

Andrea Salvarani mi ha dato il supporto decisivo per aprire il blog e solo per motivi di salute non ha potuto prendervi parte. Senza di lui, probabilmente, non avrei mai avuto il coraggio di provarci.

Alex è stato il primo autore ad aggregarsi, ma trovandosi in un periodo travagliato della sua vita, ha potuto scrivere un solo, breve, pezzo. Oggi è ancora oberato di lavoro e gli auguro ogni bene possibile per la sua carriera professionale, già ottimamente avviata.

Giuseppe e Damiano sono stati due autori che hanno creduto nel progetto, buttandovi anima e corpo, e mi seguiranno nella nuova avventura con compiti più ampi. Il sito non poteva trovare mani migliori in cui stare. Anche il nostro grafico Ferdinando, scampato (almeno fisicamente) alla tragedia che ha colpito L’Aquila e parte dell’Abruzzo, mi seguirà nel nuovo progetto e continuerà a deliziare le nostre pupille con lavori grafici d’impatto e qualità.

Giorgio, Francesco e Giuseppe Maddinelli hanno dato il loro determinante contributo al blog, con una eccezionale disponibilità. Impegni lavorativi e di studio non gli consentono di seguirci continuando ad essere stabilmente nel team, ma i contatti rimangono attivi e valuteremo con piacere ogni pezzo che vorranno proporci. Anche loro sono stati dei mattoni imprescindibili per la costruzione del blog.

Andrea e Marco continueranno a scrivere stabilmente per noi, impreziosendo il sito con il loro stile fresco e la loro passione e competenza. Un ringraziamento è d’obbligo per il tempo speso e per la disponibilità con cui si sono messi “al servizio” del blog: sono due autori poco appariscenti, silenziosi, ma che offrono un contributo determinante. Siamo entusiasti della loro volontà di continuare con noi.

Un ringraziamento anche ad Andrea Bacci che si è interessato molto al blog, dando addirittura disponibilità alla pubblicazione di un suo libro. A quanto pare gli abbiamo portato fortuna, dato che poco dopo il libro è stato riconsiderato da qualche casa editrice. In ogni caso il fatto di aver puntato così tanto sul blog merita un ringraziamento davvero speciale.

Da domani, dunque, si cambia casa. Noi saremo sempre lì a scrivere, voi sapete dove trovarci. Ci contiamo.

Christian Tugnoli

[1971] Questor Grand Prix

Articolo trasferito sul nuovo sito! Article moved!

CLICK on the SportVintage logo above.

CLICCATE SU QUESTO LOGO PER LEGGERE L'ARTICOLO

Articolo trasferito sul nuovo sito! Article moved!

CLICK on the logo and you'll be REDIRECTED.

CLICCATE SU QUESTO LOGO PER LEGGERE L'ARTICOLO

Tragedia

Stanotte, alle 3 e mezza circa, una città intera è stata rasa al suolo da un terremoto di proporzioni enormi, uno dei peggiori della storia d’Italia.

Ferdinando De Lucia, il nostro grafico, è coinvolto nella tragedia. Fortunatamente lui, la sua famiglia e la famiglia della sua ragazza, sorella della mia, sono riusciti a salvarsi.

Il trauma è inimmaginabile.

Noi siamo vicini alla città intera, a Ferdinando, alla sua famiglia, alla famiglia Di Cato e alle migliaia di famiglie che da oggi sono senza casa, senza città e forse senza qualche persona cara.

Denunciamo qui la colpevolezza delle istituzioni, in particolare della Protezione Civile e degli amministratori che non hanno dato il minimo aiuto a persone povere che in una città sismica come L’Aquila meriterebbero, forse, case anti-sismiche o quantomeno un ospedale anti-sismico. A sorprendersi e piangere dopo sono buoni tutti.

(Christian Tugnoli, a nome del blog intero)

Curiosità – III

Articolo trasferito sul nuovo sito! Article moved!

CLICK on the logo and you'll be REDIRECTED.

CLICCATE SU QUESTO LOGO PER LEGGERE L'ARTICOLO

Articolo trasferito sul nuovo sito! Article moved!

CLICK on the logo and you'll be REDIRECTED.

CLICCATE SU QUESTO LOGO PER LEGGERE L'ARTICOLO

David Purley

Articolo trasferito sul nuovo sito! Article moved!

CLICK on the SportVintage logo above.

CLICCATE SU QUESTO LOGO PER LEGGERE L'ARTICOLO

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.